Skip to main content
Start of main content

I 10 trend di design sostenibile su cui puntano le aziende più innovative

24 maggio 2019

By Emiliano Patanè

L’ufficio del futuro deve essere migliore, concentrarsi maggiormente sulle persone che lo vivono e contribuire al successo dell'azienda

Traduzione e adattamento di Emiliano Patané

La sostenibilità gioca un ruolo sempre più fondamentale nella progettazione degli uffici. Le persone trascorrono il 90% del loro tempo in uno spazio chiuso. I progettisti e le aziende all’avanguardia da anni prediligono l’applicazione di principi green, come quelli derivanti dall’applicazione dei protocolli LEED e WELL ma, recentemente, stiamo assistendo a un cambiamento nella percezione del ruolo della sostenibilità, che è passata dall’essere “una cosa buona da fare” a un qualcosa di necessario per rimanere competitivi sul mercato.

I Millennials e la Generazione Z saranno le prime generazioni disposte a pagare di più per i prodotti sostenibili (il 72% già lo fa o dice che lo farebbe, secondo un recente studio Nielsen). Non sorprende che la loro passione per la sostenibilità abbia trasformato il green design in un fattore decisivo per attrarre e coinvolgere i migliori talenti. Mentre entriamo in una delle più grandi crisi di talenti che il mondo abbia visto e che vede una grande discrepanza tra formazione e professionalità richieste da un mercato sempre più digitale, le organizzazioni più innovative guardano alle pratiche sostenibili come un elemento di differenziazione.

Oltre all’utilizzo di materiali ecologici e alla valorizzazione della luce naturale, stiamo assistendo ad una profonda ed entusiasmante integrazione di elementi di sostenibilità ambientale nella cultura delle principali aziende e nel loro modo di intendere la progettazione. Abbiamo provato a individuare 10 trend in cui questa integrazione appare particolarmente evidente.

1. Il prefabbricato come norma

Oltre alla riduzione dei tempi di costruzione e all’aumento del costo dei materiali di costruzione, le aziende stanno considerando altri benefici derivanti dal ricorso agli elementi prefabbricati: le pareti smontabili favoriscono l’accesso di luce naturale, la ventilazione e la flessibilità degli spazi e sono smaltibili più facilmente della muratura tradizionale. Grazie alla prefabbricazione gli elementi arrivano in cantiere pronti per essere installati: si riduce, pertanto, l’emissione di VOC (Composti Organici Volatili) e di altre sostanze dannose per l’ambiente.

2. Sostenibilità condivisa

I dipendenti si preoccupano degli investimenti che la propria azienda fa nell’ambito della sostenibilità. In un mondo che ha fame di conoscenza, è importante che le aziende condividano i propri obiettivi di sostenibilità e formino i propri collaboratori sui prodotti e le pratiche ecologiche adottate negli spazi che li circondano. Basta pensare a quanto tempo investano le persone a controllare le etichette e gli ingredienti dei cibi che acquistiamo per capire che sarebbe utile condividere, sia con i clienti che con i dipendenti, i dettagli di produzione dei prodotti ecocompatibili, i livelli di VOC emessi, la provenienza della fornitura elettrica o le strategie di conservazione idrica.

3. La crescita del Biophilic design

Esiste un legame scientificamente provato tra le persone e la natura. La biofilia non si esaurisce posizionando piante o pareti verdi negli spazi, ma arrivando a sviluppare un vero rapporto tra le persone e gli schemi, i ritmi e le forme della natura e dei materiali naturali, aumentando il comfort degli ambienti in termini di visibilità, illuminazione e termoregolazione.
Stantec ha recentemente sponsorizzato un progetto di ricerca con la Harvard University T.H. Chan School of Public Health per contribuire a uno studio sugli impatti cognitivi dell’applicazione della biofilia alla progettazione  dei luoghi di lavoro. Saremo orgogliosi di condividere i progetti futuri di questo progetto.  

4. Benessere olistico  

Il green design si è espanso e la sostenibilità non riguarda più soltanto gli edifici, ma anche le persone. I datori di lavoro stanno superando il concetto del semplice benessere fisico e stanno cercando di sostenere il benessere cognitivo ed emotivo dei propri dipendenti. I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie riferiscono che il 60% dei giorni lavorativi persi è dovuto allo stress. Sempre più progetti sono incentrati sul supporto olistico alla persona nella sua interezza e c’è una tendenza crescente alla realizzazione di spazi sociali in cui le persone possano connettersi con i loro gruppi di lavoro oppure semplicemente rilassarsi e ricaricare le proprie energie. 

5. Impatto del sovraccarico di informazioni

Siamo diventati una società iper-connessa che ha a che fare costantemente con tecnologia, telefoni ed e-mail. Global Webindex segnala un aumento del 200% del tempo speso per dispositivi mobili dal 2012 e Mashable ha rilevato una media di 204 milioni di e-mail inviate al secondo. I nostri cervelli sono esausti. Questo ci invoglia ancora di più a mettere nella progettazione tutta la consapevolezza, premura e tranquillità di cui siamo dotati. I nostri progetti sono realizzati con materiali pensati per creare un ambiente sano, in cui sia facile concentrarsi e produrre grandi idee.

6. Una strategia aziendale green

Nel 2015, l’Università di Harvard insieme alla La Chan School of Public Health ha condotto uno studio che ha esaminato la qualità dell’aria negli ambienti chiusi, i livelli di CO2 e le sostanze chimiche presenti che hanno un impatto diretto sulla funzione cognitiva. È emerso che, negli uffici più green, la capacità cognitiva dei dipendenti è del 61% più alta rispetto a quella degli occupanti uffici simili, ma non green. L’investimento per la salute cognitiva è importantissimo, tant’è che sono in aumento esponenziale le zone silenziose in cui i dipendenti possono scegliere di lavorare senza interruzioni. Anche la scelta dei colori e della fruibilità della luce naturale diurna sono parametri che influenzano in meglio le funzioni cognitive.

7. Sostenibilità = comunità

In un mondo sempre più globalizzato, siamo alla ricerca di dettagli autentici, di piccole città immerse in frenetiche realtà. La classica “bottega artigianale” rispecchia il nostro credo: investire e sostenere i piccoli imprenditori delle comunità locali con pratiche commerciali sostenibili e strategiche.  Promuovere il volontariato, la realizzazione di  più aree verdi, la riqualificazione di scuole o, banalmente, l’acquisto del caffè per l’ufficio da un torrefattore locale anziché un marchio internazionale, sono piccole azioni che possono fare la differenza.

8. Gli uffici sono sempre più  “intelligenti"

La tecnologia non è più considerata un lusso nel design degli uffici. È un requisito di base per i dipendenti. Sempre più aziende stanno iniziando ad abbracciare l'intelligenza artificiale (IA) quasi con la stessa rapidità con cui la società la ha introdotta nelle case private con Amazon Alexa, Google Home e altri. L'ufficio intelligente incorpora controlli di illuminazione, energia ottimizzata e livelli di riscaldamento e condizionamento che si regolano in funzione del movimento e dell'uso dello spazio. Le sale conferenza sono collegate ai programmi di prenotazione delle stanze: le videochiamate si avviano automaticamente e l’illuminazione della stanza si regola di conseguenza, così che i dipendenti non debbano perdere tempo a farlo. Guardando al futuro, sarà una sfida importante considerare tutti questi aspetti nel processo di budget e nella definizione dei costi iniziali di un progetto.

9. La tecnologia al servizio del lavoratore  

Uno dei trend di sostenibilità più entusiasmanti sarà l'aumento della tecnologia per aiutarci nella giornata lavorativa. Deloitte's the Edge ad Amsterdam è l’esempio di integrazione più avanzato sotto questo punto di vista, sia per tecnologia che per design ed esperienza dei collaboratori. Qui gli smartphone dei dipendenti vengono utilizzati per ottenere ambienti di lavoro più sani. Un'app progettata dall'azienda aiuta i dipendenti a trovare il posto migliore in cui lavorare in base alle loro preferenze personali, a gestire le loro routine di allenamento fisico, a trovare ricette salutari e persino ad adeguare il calore e l'illuminazione. Sarà l’ufficio a ruotare intorno al lavoratore e non il contrario, facendogli risparmiare tempo ed energie.

10. Le politiche HR si evolvono anche in termini di sostenibilità

Recentemente Piala, agenzia di marketing giapponese, ha deciso di premiare con 6 giorni di ferie extra i dipendenti non fumatori, per compensare la pausa media di un fumatore che è di circa 15 minuti al giorno. Ci stiamo dirigendo verso un modello di sostenibilità aziendale incentrato sulle persone, grazie a nuovi incentivi e programmi di sostegno continuo per migliorare il benessere fisico dei dipendenti e la loro salute mentale.

Negli uffici del futuro, il benessere delle persone ed un ambiente sano saranno elementi chiave per contribuire al successo dell’azienda e creare maggiore sinergia tra i dipendenti. L'architettura si adatterà alle nuove tecnologie e agli strumenti integrati. La trasparenza, una cultura e una mentalità sostenibili e il rispetto per le persone che popolano i luoghi di lavoro saranno i pilastri su cui si costruiranno i talenti del futuro.

 

Clicca qui per leggere la versione originale dell'articolo in inglese. 

  • Emiliano Patanè

    Laureato in Architettura, Emiliano è specialista nel campo della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, con focus su valutazione dei rischi, specialmente negli ambienti confinati. Scopri di più su Emiliano Patanè, Technical Specialist.

    Contatta Emiliano
End of main content
To top