Skip to main content
Start of main content

Smart & Value: parte il progetto di formazione e ricerca sulla sostenibilità nello smart working

Oltre 300 dipendenti di 11 aziende italiane si metteranno in gioco per misurare il proprio modello di smart working e il loro impatto sulla sostenibilità.

10/07/2021 MILANO, IT TSX, NYSE:STN

È partito Smart & Value, progetto di formazione e ricerca sullo smart working, promosso da Stantec – multinazionale leader nella progettazione e consulenza ingegneristica e architettonica - insieme al Sustainability& Circular Economy Lab (partnership triennale tra il Dipartimento di Management dell’Università di Bologna e Manageritalia Emilia-Romagna) e alla start up innovativa Dilium. Nel progetto si misureranno alcuni parametri di sostenibilità dello smart working grazie a Smafely – un software ideato da Stantec e sviluppato da Dilium - che permette di calcolare, in base a dati reali e puntuali, i principali benefici del lavoro agile (emissioni inquinanti, tempo, distanza, denaro).

Hanno aderito al progetto 11 aziende italiane appartenenti a vari settori: AlmaLaureaSrl, Autogrill, COPMA, CRIF, Daiichi Sankyo, Enav, Eni, Epta, PittaRosso, Sisal e Würth Italia. Il campione coinvolto nel progetto sarà di oltre 300 dipendenti.

Smart & Value si compone di due fasi distinte ma correlate e, nel complesso, durerà circa un anno. Nella prima fase (settembre 2021-marzo 2022), dopo un training sugli aspetti digitali, organizzativi e psico-sociali del lavoro flessibile, inizierà un primo periodo di utilizzo del software Smafely (che aiuta a pianificare il lavoro, singolarmente e livello aziendale, da remoto e rilevare dati precisi sui risparmi di tempo, denaro, km percorsi, emissioni inquinanti) da parte di un gruppo di dipendenti utilizzatori, per poi procedere alla raccolta finale dei dati.  A questo punto, segue la seconda fase (marzo-settembre 2022), un'indagine quantitativa/qualitativa del Lab, condotta da un pool di ricercatori dell'Università di Bologna, anche con interviste al panel di aziende partecipanti, per giungere all'elaborazione e alla presentazione della ricerca finale, ottenendo indicazioni generali sulla relazione tra lavoro a distanza e sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

"I benefici dello smart working per le persone, l'ambiente e l'azienda, sono elementi tangibili che abbiamo anzitutto imparato a misurare su di noi in questi anni", sottolinea l'Amministratrice Delegata di Stantec, Emanuela Sturniolo. "Siamo molto felici di iniziare questo percorso con Dilium e con dei partner così autorevoli come l'Università di Bologna e Manageritalia Emilia-Romagna e soprattutto di condividere questo progetto con il Sustainability& Circular Economy Lab che insieme hanno fondato, proprio per diffondere la collaborazione tra il mondo della ricerca e quello delle imprese. Soprattutto, siamo orgogliosi di avere a bordo un gruppo di aziende particolarmente autorevoli nei propri settori e impegnate nel continuo miglioramento dei loro programmi di smart working.”

Grazie all’applicativo Smafely, ai partecipanti sarà possibile una pianificazione del calendario e delle attività degli smart worker da qualsiasi posto essi siano. Inoltre, sulla base del profilo di ogni smart worker (veicoli e mezzi con cui si sposta, percorsi di spostamento, costi sostenuti, ecc.) diventa possibile raccogliere ed utilizzare dati chiari e puntuali sui benefici e i risparmi (ambientali, economici e sociali) del programma aziendale di smart working a supporto delle politiche di sostenibilità, welfare e della rendicontazione non finanziaria.

Tutti questi aspetti del progetto potranno realmente consentire alle aziende di focalizzarsi su innovative linee guida e i più efficaci KPI per la misurazione e la valorizzazione della sostenibilità del futuro lavoro flessibile.

I risultati della ricerca saranno resi disponibili a conclusione del progetto, intorno a settembre 2022.

I nostri partner:

Dilium

dilium è una startup innovativa che attraverso specifiche competenze nel settore dell’Information and Communication Technology (ITC) e del Technology Innovation Management (TIM) offre soluzioni tecnologiche innovative, per supportare le aziende nel percorso di crescita del loro business.

«Siamo pionieri di Tecnologie di Frontiera» quali Machine Learning & AI, Blockchain, Advanced CMS e Realtà Aumentata a supporto della trasformazione digitale nell’ambito B2B e B2C. Dall’analisi delle esigenze presentate dai nostri clienti, mappiamo il territorio tecnologico per costruire un programma di sviluppo performante.

Nell’ambito della ricerca e sviluppo siamo depositari di un brevetto nazionale per l’inserimento di un algoritmo di estrazione casuale all’interno di concorsi a premi in Realtà Aumentata veicolati tramite la piattaforma AR Win.

Sustainability & Circular Economy Lab e Manageritalia Emilia Romagna

Il Sustainability & Circular Economy Lab, è il think tank di manager e ricercatori, promosso da Manageritalia Emilia Romagna e Dipartimento di Scienze Aziendali dell’università di Bologna, che si pone l’obbiettivo di promuovere tramite i manager l’integrazione dei temi della sostenibilità e della circular economy nelle imprese.

Manageritalia Emilia Romagna è l’associazione territoriale degli oltre 2400 dirigenti, quadri e professional del settore del commercio e del terziario; fa parte della Federazione nazionale che conta 38.000 iscritti e 14 associazioni territoriali.

Ufficio Stampa:       
Gloria De Masi Gervais
Stantec Communications Manager
Tel. (+39) 0294757186
Cel. (+39) 3462884525 
gloria.demasigervais@stantec.com

End of main content
To top
Run Modes: s7connect,crx3,nosamplecontent,publish,crx3tar
Build Version: 2.5.0.8
Build Date: 2022-43-28 08:43:59